.
Annunci online

ceccanti
blog di diritto parlamentare e costituzionale comparato
9 marzo 2018
sintesi 3° lezione

Un esempio pratico di comparazione: Gli articoli 1(e annessi Preamboli) delle principali Costituzioni europee

Partiamo cronologicamentedai testi uno per uno

 

Italia1948:fondamento lavorista (Stato sociale) e equilibrio tra sovranità popolare,rappresentanza e primato della Costituzione

Germania1949:Preambolo modificato che prima auspicava riunificazione e ora la certifica e,doppia natura del patto (cittadini-Stato e Laender, tutti citati, -Stato);articolo 1 principio riassuntivo della dignità umana, Francia 1958: Preambolocon continuità dello Stato repubblicano (incorpora Dichiarazione 1789 ePreambolo  1946) e art 1. con Statosociale

Spagna1978:Preambolo su diritti persona e Stato regionale (popoli al plurale) e art 1 suStato sociale

2.  Principali analogie e differenze

Principale analogia:ovunque si registra passaggio da Stato liberale a stato Sociale (lavoro,dignità, definizione esplicita Stato sociale)

Principali differenze:Italia unica ormai a non affrontare centro-periferia, Germania primato deidiritti che vincolano tutti i poteri (reazione al giuspositivismo nazista);Francia originalità dell’aggettivo laica, suscettibile di accezioni diverse (daseparazione ostile come in origine a più amichevole), ambiente e pariopportunità uomo-donna (questi ultimi con le revisioni); Spagna conaffermazione monarchia parlamentare (decisiva per la transizione).

3. Loro importanza eproblemi

 

Rispetti ai preamboli e a queste definizionidi fondo occorre adottare una via media tra eccessi retorici e svalutazioniindebolite:

 

-eccessi retorici: i principi, ifondamenti, hanno valore non tanto in quanto ripetuti in modo enfatico,miracolistico, ma in quanto guida per i vari attori dell’ordinamento(parlamentari e governanti chiamati ad attuarli, nel pluralismo delle correntipolitiche e giudici, specie costituzionali, chiamati a utilizzarlinell’interpretazione). Principi e fondamenti non fanno direttamente le cose,fanno sì che esse si possano fare;

 

-svalutazioni indebite: il fatto che laloro forza nel trasformare la realtà non sia immediata, ma abbia bisogno diattuazioni e interpretazioni non li rende comunque vuoti enunciati, perchérappresentano comunque sia paletti contro possibili deviazioni dell’ordinamentosia risorse effettive per l’aggiornamento degli ordinamenti.

 

In ogni caso queste Costituzioni non possono piùessere comprese come monadi indipendenti, ma come parti dell’Unione europea, ilcui progetto è però ancora incompiuto ed il cui approfondimento rappresenta lasfida più immediata.

 

Testi

 

ITALIA1948

L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.

La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelleforme e nei limiti della Costituzione.

 

GERMANIA1949

Preambolo

Consapevole della propria responsabilità davanti a Dio e agli uomini, animato dalla volontà di servire la pace nel mondo in qualità di membro di eguale diritti di un'Europa unita, il popolo tedesco ha adottato, in forza del suo potere costituente, questa Legge fondamentale.

I tedeschi nei Länder Baden-Württemberg, Bayern, Berlin, Brandenburg, Bremen, Hamburg, Hessen, Mecklenburg-Vorpommern, Niedersachsen, Nordrhein-Westfalen, Rheinland-Pfalz, Saarland, Sachsen, Sachsen-Anhalt, Schleswig-Holstein e Thüringen hanno conseguito l'unità e la libertà della Germania con una libera autodeterminazione.

La presente Legge fondamentale è perciò valida per l'intero popolo tedesco.

Articolo 1

La dignità dell'uomo è intangibile. È dovere di ogni potere statale rispettarla e proteggerla.

Il popolo tedesco riconosce gli inviolabili e inalienabili diritti dell'uomo come fondamento di ogni comunità umana, della pace e della giustizia nel mondo.

I seguenti diritti fondamentali vincolano la legislazione, il potere esecutivo e la giurisdizione come diritti direttamente applicabili.

 

FRANCIA1958

Preambolo

Il Popolo francese proclama solennemente la suafedeltà ai diritti dell’uomo e ai principi della sovranità nazionale definitidalla Dichiarazione del 1789, confermata ed integrata dal preambolo dellaCostituzione del 1946 e ai diritti edoveri così come definiti dalla carta dell’Ambiente del 2004 (2005).

Sulla base di questi principi e di quello dellalibera determinazione dei popoli, la Repubblica offre ai territori d’oltremareche manifestano la volontà di aderirvi nuove istituzioni fondate sull’ideale comunedi libertà, di eguaglianza e di fraternità e concepite ai fini della loroevoluzione democratica.

 

Art. 1.

La Francia è una Repubblica indivisibile, laica,democratica e sociale. Essa assicura l’eguaglianza dinanzi alla legge a tutti icittadini senza distinzione di origine, di razza o di religione. Essa rispettatutte le convinzioni. La suaorganizzazione è decentrata (2003).

La legge favorisce l’uguale accesso di uomini e donne ai mandati elettoralie alle funzioni elettive, così come alle responsabilità professionali e sociali(2008).

 

 

SPAGNA 1978

 

Preambolo

La nazione spagnola, desiderando stabilire la giustizia, la libertà e lasicurezza e promuovere il bene di quanti la compongono, nell’uso della suasovranità, proclama la sua volontà di:

Garantire la convivenza democratica nell’ambito della Costituzione e delleleggi conformemente a un ordine economico e sociale giusto;

Consolidare uno Stato di diritto che assicuri la supremazia della leggecome espressione della volontà popolare;

Proteggere tutti gli spagnoli e i popoli della Spagna nell’esercizio deidiritti umani, la loro cultura e tradizione, lingua e istituzioni;

Promuovere il progresso della cultura e dell’economia in modo da assicurarea tutti una dignitosa qualita di vita;

Realizzare una società democratica progredita e collaborare alrafforzamento di relazioni pacifiche e ad un’efficace collaborazione fra tuttii popoli della terra.

Di conseguenza, le Cortes approvano e il popolo spagnolo ratifica laseguente:

COSTITUZIONE

 

Articolo 1

La Spagna si costituisce come Stato sociale e democratico di Diritto chepropugna come valori superiori del suo ordinamento giuridico la libertà, lagiustizia, l’eguaglianza e il pluralismo politico.

La sovranità nazionale risiede nel popolo spagnolo da cui emanano i poteridello Stato.

La forma politica dello Stato spagnolo è la monarchia parlamentare.

 

 

UNIONE EUROPEA 2004

 

Preambolo

 

…ISPIRANDOSI alle eredità culturali,religiose e umanistiche dell'Europa, da cui si sono sviluppati i valori universalidei diritti inviolabili e inalienabili della persona, della libertà, dellademocrazia, dell'uguaglianza, e dello Stato di diritto;

CONVINTI che l'Europa, ormairiunificata dopo esperienze dolorose, intende avanzare sulla via della civiltà,del progresso e della prosperità per il bene di tutti i suoi abitanti, compresii più deboli e bisognosi; che vuole restare un continente aperto alla cultura,al sapere e al progresso sociale; che desidera approfondire il caratteredemocratico e trasparente della vita pubblica e operare a favore della pace,della giustizia e della solidarietà nel mondo;

PERSUASI che i popoli d'Europa, purrestando fieri della loro identità e della loro storia nazionale, sono decisi asuperare le antiche divisioni e, uniti in modo sempre più stretto, a forgiareil loro comune destino;

CERTI che, "Unita nelladiversità", l'Europa offre ai suoi popoli le migliori possibilità diproseguire, nel rispetto dei diritti di ciascuno e nella consapevolezza delleloro responsabilità nei confronti delle generazioni future e della Terra, lagrande avventura che fa di essa uno spazio privilegiato della speranza umana;

RISOLUTI a proseguire l'operacompiuta nel quadro dei trattati che istituiscono le Comunità europee e deltrattato sull'Unione europea, assicurando la continuità dell'acquiscomunitario;

RICONOSCENTI ai membri dellaConvenzione europea di aver elaborato il progetto della presente Costituzione anome dei cittadini e degli Stati d'Europa….

 

 

ARTICOLO I-1

Istituzione dell'Unione

 

1. Ispirata dalla volontà dei cittadini e degli Statid'Europa di costruire un futuro comune, la presente Costituzione istituiscel'Unione europea, alla quale gli Stati membri attribuiscono competenze perconseguire i loro obiettivi comuni. L'Unione coordina le politiche degli Statimembri dirette al conseguimento di tali obiettivi ed esercita sulla base delmodello comunitario le competenze che essi le attribuiscono.

2. L'Unione è aperta a tutti gli Stati europei cherispettano i suoi valori e si impegnano a promuoverli congiuntamente.

 

 




permalink | inviato da stef1 il 9/3/2018 alle 16:14 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 847780 volte




IL CANNOCCHIALE