Blog: http://ceccanti.ilcannocchiale.it

Lezione 36

Lezione 36

Oggi a lezione è intervenuta la Dott.ssa Beatrice Covassi capo della rappresentanza della Commissione europea in Italia

Con l’elezione di Junker alla Commissione europea si è voluto dare a questa istituzione un taglio più politico, rendendo i rappresentanti dei vari paesi dell’Unione dei veri e propri ambasciatori politici con diverse funzioni:

E’ importante per gli Stati dell’Unione avere una rappresentanza politica. Nel corso degli anni c’è stato un forte distacco da parte dell’opinione pubblica verso l’Unione Europea.

Nelle varie elezioni politiche dei paesi dell’Unione degli ultimi anni si è assistito sia ad una polarizzazione sull’Unione europea e sia ad una certa vivacità sui temi ad essa collegata e anche le prossime elezioni previste in alcuni Paesi come l’Italia sembrano vedere questa come una delle fratture più importanti, e non addirittura quella più importante.

La Commissione ha esposto i suoi intenti nel libro bianco sul futuro dell’Europa, dove sono stati esposti sei possibili scenari per il futuro dell’Europa:

-primo scenario: avanti così con l’implementazione dello status quo;

-secondo scenario: solo mercato unico;

-terzo scenario: cooperazioni rafforzata è l’Europa a più velocità;

-quarto scenario: fare meno e in maniera più efficiente;

-quinto scenario: federalista, insieme in tutti i settori;

-sesto scenario: un’Europa più unita e democratica.

La Commissione attuale, rispetto alle precedenti ha legiferato molto meno, fino a fare una cernita delle proposte precedenti al fine di concentrarsi su proposte ritenute fondamentali per il futuro dell’Unione europea.

Più recentemente, anche dopo le sollecitazioni molto forti del discorso di Macron alla Sorbona, la Commissione ha elaborato proposte più precise su cui sta iniziando un dibattito più stringente che, anche in relazione alla formazione della nuova coalizione tedesca, potranno portare a decisioni importanti entro il 2019, data delle prossime elezioni per il parlamento.

Pubblicato il 11/12/2017 alle 19.50 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web